Buona pausa pranzo ed un ben ritrovati a tutti! Anche quest’oggi, per il nostro consueto appuntamento del giovedì con le Interviste Impossibili, siamo in attesa del nostro ospite anzi, del nostro doppio ospite! Ebbene sì, quest’oggi non abbiamo badato a spese e, come avrete ben capito, l’intervista risulterà doppia: la prima doppia intervista registrata presso gli studi! Che emozione! Non sto più nella pelle!

Ben allora, bando alle ciance e presentiamo i nostri prossimi ospiti! Ci troviamo nel mondo dell’investigazione, ma non un’investigazione classica e canonica, bensì un’investigazione particolare… oserei definirla “sui-generis”. Padre e figlio, perché questo è il legame che lega i nostri due intervistati, impegnati a combattere e ad affrontare gli intrinsech… Scusate, mi dicono che c’è un piccolo problema…

Non possono venire? Ma io avevo… Ci hanno mandato una comunicazione? Devo leggerla? Va bene, ho capito… però sempre tutti quest… ah, sono in diretta, giusto! Bene, come avrete capito quest’oggi sarò qui solo, presso gli studi, in quanto i nostri ospiti sono impossibilitati ad esserci.

Voi però, come giustamente dev’essere, vi starete chiedendo chi sono questi super ospiti che – in realtà – sarebbero dovuti essere qui ma che, ahimè, non ci sono. Bene, stiamo parlando di uno, ma che dico uno, due degli investigatori più conosciuti degli Stati Uniti: Droppy e Dripple.

Ecco cosa ci scrivono:

Ci scusiamo con il gentile pubblico, ma a causa di inderogabili impegni lavorativi non potssiamo presenziare all’intervista di quest’oggi. Io (Droppy, ndr) insieme a mio figlio Dripple siamo i titolari di un’agenzia di investigatori che ha come clienti personaggi improbabil. Da una bellissima sirena – alla ricerca del suo magico guscio d’oro –, fino ad una donna misteriosa impegnata nel difficile reperimento del suo drago (rubatole ed impiegato nella parata del capodanno cinese, ndr). Le nostre avventure ed indagini, così famose e – lasciatecelo dire – particolari, sono diventate la base per una famosa serie TV la quale mescola episodi dedicati a me ed alle mie indagini.

Firmato, Droppy: Master Detective”.

Ah, la fama.